libertà, star della tv metallica


[35° grammo]

LIBERTAS –  LIBERTY – LIBERTÈ – LIBERTÀ

Sul teleschermo della moneta la libertà è stata ingaggiata molto presto. Inizialmente la si poteva vedere solo in forma allegorica, rappresentata dall’immagine femminile di una dea o dal pileo, il cappello frigio icona simbolo della libertà di cui  avevamo già parlato in Simboli antichi e polemiche recenti ed anche ne il primo teleschermo della storia

Poi la libertà ha conquistato il suo spazio nella forma esplicita della parola ed è riuscita a farsi assegnare il suo ruolo di punta: stampata come didascalia, in chiaro.

Marco Giunio Bruto è passato alla storia come il più noto tra i Cesaricidi; fu lui nel 43 aC ad emettere, in qualità di imperatores, un denario di rivendicazione dell’assassinio di  Giulio Cesare elevandosi al rango di liberatore. Già undici anni prima però, aveva avuto modo di dimostrare, forse solo per tornaconto, il suo attaccamento alla libertà. Infatti, in qualità di magistrato monetale emise un Denario in nome del suo presunto antenato Lucio Giunio Bruto, lui si, simbolo di libertà.

Denario di Marcus Junius Brutus – 54 aC

  • Sul dritto la testa della dea Libertà e la parola LIBERTAS sul giro
  • sul rovescio Lucio Giunio Bruto tra due littori preceduto dall’assistente e sotto, in esergo, la parola BRVTUS

Lucio Giunio Bruto era il nipote dell’ultimo Re di Roma, l’etrusco Tarquinio il Superbo. L’appellativo bruto gli venne dato perché si fingeva sciocco con lo scopo di infiltrarsi nella famiglia del tirannico Re senza destare sospetti. Fu Lucio Giunio a guidare la rivolta contro i Tarquini, da cui nacque Repubblica Romana nel 509 aC che lo nominò console.

Asse di Claudio (41-54) LIBERTAS AUGUSTA

La libertas divenne una star della tv metallica e dalla Repubblica passò alla Roma Imperiale senza perdita di share; vari furono infatti gli imperatori che nel corso dei tempi gli fecero girare spot sulle loro televisioni:  Claudio, Galba, Vitelio, Nerva, Adriano, Elioglabalo e via dicendo fino alla fine dell’impero.  Non sono all’altezza di dirvi quante apparizioni ha fatto nel medio evo, anzi se qualcuno ha notizie le dia, ma ho la sensazione che in tutto quel lungo periodo la libertas sia scomparsa della scene dei dritti e dei rovesci. Un lungo oblio che termina  prima con delle timide apparizioni in qualche Luigino ed in qualche Reale e poi con il deflagrare nella Storia della Rivoluzione Americana e della Rivoluzione Francese

La libertà è il gene fondante degli Stati Uniti d’America. Con un atto del Congresso del 1792 i costituenti e padri fondatori decidono costituzionalmente che la parola LIBERTY e la sua rappresentazione simbolica Miss Liberty devono essere impresse sulle monete americane.

USA Coinage Act – 1792

Il Coinage Act è disponibile dal sito della Biblioteca del Congresso Americano

Half Cent USA – 1793 / CoinFacts.com

Miss Liberty ed il motto  LIBERTY accompagneranno le  monete USA sin dagli esordi e sono ancora lì a testimoniare il valore fondante della nazione nata dalla prima rivoluzione della storia. La moneta qui a lato è un Half Cent del 1793 noto come Liberty Cap. Il look (tipo) di Miss Liberty si rifà alla medaglia Libertas Americana commissionata da Benjamin Franklin all’incisore parigino Augustin Dupré, che poi realizzerà le prime monete francesi post rivoluzione.

La liberty ha quindi calcato le scene di tutte le monete americane senza mai una pausa, sempre lì dalla Rivoluzione Americana sino ai nostri giorni

USA Liberty coin

Con la Rivoluzione Francese, ispirata e sostenuta anche dagli americani, la libertè arrivò sulle monete del vecchio continente. Ed arrivò anche il Sistema Metrico Decimale, che mise fine (tranne nei paesi anglosassoni) al sistema basato sul 12 che vigeva da quando la misteriosa popolazione dei Sumeri lo introdusse, diciamo 5.000 anni fa. Il motto

Francia 1 Soldo – 1793

Il Soldo del 1793 qui a lato riporta Libertè ed Egalitè,  i 2/3 del motto rivoluzionario che cingono il Cappello frigio e la Bilancia.

Superato il primo momento di successo però, la libertè subirà uno stop e si dovrà attendere la seconda repubblica del 1848 prima di rivederla sulle monete assieme alle sue compagne egalitè e fraternitè. Subiranno poi un nuovo stop nel periodo del Secondo Impero per ritornare in pianta stabile nel 1870.

Francia Comune di Parigi – 5 Franchi 1871

Questi 5 Francs sono una tra le monete più belle di Augustin Dupré. Sul dritto /D Ercole nudo con pelle di leone; a sinistra la Libertà regge un’asta sormontata dalla mano della Giustizia; a destra l’Uguaglianza con una livella. In esergo firma dell’autore Dupré in corsivo. Sul giro il motto repubblicano Libertè Egalitè Fraternitè

Rep.Ligure 2L /R

Lo spirito della Rivoluzione Francese si diffuse in Italia spinto anche dai soldati francesi e da Napoleone. L’antica libertas  tornò di nuovo sugli schermi delle monete italiane con il suo nuovo nome: Libertà. Le Repubbliche Piemontese, Subalpina, Ligure, Napoletana e la Municipalità Provvisoria di Venezia,  nate in Italia alla fine del XVIII secolo,  daranno alla Libertà la scena delle proprie monete anche se per il breve periodo in cui rimarranno in vita

Rep.Ligure 2L /D

In queste 2Lire della Repubblica Ligure vediamo sul /R un tipo ripreso dai 5Francs di Duprè con le due figure femminili:

  • la Libertà con l’asta ed il Pileo,
  • l’Eguaglianza con la livella.

Pileo e fascio littorio  sul /D circondati da un ramo di palma ed uno di lauro.

Tante sono state le star delle televisioni metalliche monetali; ma la libertà e sicuramente una delle più presenti e longeve

Questa voce è stata pubblicata in Confronti, Grammi e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a libertà, star della tv metallica

  1. Pingback: anche il cent si libera dalle catene | Grammi di Storia

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...