Monete nell’Arte


[45° grammo]

Molto spesso le monete possono essere considerate dei veri e propri pezzi d’arte; questo grazie alla loro fattura, alle abilità d’incisione e di uso dei metalli, ma soprattutto all’espressività dell’immagine concepita dall’autore e impressa dall’incisore.  C’è quindi tutto in filone che potremmo chiamare l’arte nelle monete.

Però, possiamo anche parlare di monete nell’arte  visto che la moneta non solo mostra delle immagini, ma appare a sua volta.

Appare nei film, appare citata nella letteratura, ed appare nei quadri.

Da non esperto della materia non è che ne abbia trovate molte di opere che mostrino monete, diciamo meno di 10; ma confido nel vostro aiuto e sulle vostre segnalazioni.

Sicuramente c’è  ne sono un paio abbastanza noti ma ho preferito partire da questo:

Il cambiavalute (1866)- olio su tela 121 x 91 di John Mix Stanley (1814-1872), pittore americano, massima espressione del west, illustratore di spedizioni e soprattutto grande pittore degli Indiani d’America.

Mi guardo bene dal fare la critica artistica dell’opera ed anzi ben vengano le vostre; mi limito ad osservare l’immagine. Il cambiavalute è in una stanza disadorna, vestito di abiti umili ed alquanto trasandato; siede di fronte ad un semplice tavolo sul quale stanno un mucchio di monete e due sacchetti di tela che le contengono.

Si può notare che le monete sono abbastanza grandi ed appaiono essere sia d’oro che d’argento. Quindi, visto il periodo, è probabile che l’artista stia illustrando dei Seated Liberty Dollar e degli Half Eagle Dollar.

John Mix Stanley era un appassionato degli Indiani e possiamo immaginare che tra le monetine più piccole dipinte ci sia posto per questo stupendo Indian Head Cent coniato nello stesso anno del quadro

1866 – Indian Head Cent

Se conoscete dipinti con le monete fatemelo sapere🙂

Questa voce è stata pubblicata in Arte, Grammi e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Monete nell’Arte

  1. grammidistoria ha detto:

    Ottimo, grazie🙂

  2. Mirco ha detto:

    Nel Catalogo “LA MONETA DELL’ITALIA UNITA- dalla lira all’euro”, acquistabile presso la libreia del Palazzo delle Esposizioni a Roma (dove fino al 5 luglio è aperta la mostra che ha lo stesso titolo del catalgo), sono presenti i seguenti riferimenti in materia di quadri/immagini di monete…credo che ti interessino:

    Studi sull’abolizione del corso forzato, Vignetta di Casimiro Teja, in “Il Pasquino”, 1880 (Roma, Biblioteca Nazionale centrale Vittorio Emanuele II) [Pg. Cat. 26]

    Pinocchio che sotterra gli zecchini in C. Collodi, Le avventure di Pinocchio, ed. illustrata da Attilio Mussino, Firenze, Giunti Junior,2011 (Giunti editore) [Pag. Cat. 47]

    Silvestro Lega, L’elemosina, 1864, Pistoia, Collezione privata (Archivi Alinari,Firenze) [Pag. Cat. 48 ]

    Laborer countng money, 1920 circa; (PoodlesRock/ Corbis) [Pag.Cat 53]

    Francesco Paolo Palizzi, MOnete, XIX secolo (galleria Regionale d’Arte Moderna e Contemporanea, Accademia di Belle Arti di Napoli) [Pag. CAT. 71]

    J.A. Wales, Cartoon of Uncle Sam on Bicycle Illustrating Gold vs ilver Standard, 1886 (Bettmann/CORBIS) [Pag. Cat 80]

    Incisione di Dante Paolocci che riproduce in una composzione a pena pagina una serie di fotografie scattate dallo stessoPaolacc alla zecca di Roma, in “L’illustrazione Italiana”, 1893 (Roma, Bblioteca Paolo Baff, Banca d’Italia) [Pag Cat 90]

    Fammi sapere se non riesci a trovare queste immagini, contattami qui, o in privato (credo che sai la mia email?) e vediamo di organizzarci😉

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...