Si ma quanti siete? Un Fiorino


[53° grammo]

Denaro e Bellezza. I banchieri, Botticelli e il rogo delle vanità è il titolo della mostra che si apre in questi giorni a Firenze (fino a gennaio 2012) dove si affronta il legame tra Arte e Denaro, ossia tra Banche e Pittori, in un percorso storico dal Medioevco al Rinascimento che segna la nascita della società mercantile ma anche del mecenatismo e delle municipalità che permisero lo sviluppo delle arti e della cultura.

Al centro della mostra e quindi al centro quel periodo storico si pone quello che può essere definito il dollaro del medioevo: il FIORINO

La Firenze Comunale e Repubblicana fondò la zecca nel 1237 e coniò il Fiorino d’oro nel 1252 con l’obiettivo di monetizzare le ricchezze ed agevolarne la ridistribuzione.

Il Fiorino rappresenta uno spartiacque, una cesura con il mondo precedente, e lo si vede anche nella sua iconografia: niente più teste ragnanti sul dritto, ne re, ne imperatori, ne conti, ne baroni. Anche perchè la Firenze comunale aveva impedito alla nobiltà di partecipare al governo della cosa pubblica.

Quindi:

  • sul dritto (/d) il giglio, simbolo di Firenze e quindi della municipalità repubblicana.
  • sul rovescio (/r) San Giovanni Battista, il patrono della città

Una sorta di conciliazione tra sacro e profano tipica della classe mercantile che si stava imponendo sulla vecchia aristocrazia dei nobili e dei clericali. I ricchi portavano l’oro alla zecca per farsi coniare i fiorini, la zecca ne garantiva il peso ed il titolo (la quantità e la qualità di oro) apponendoci il giglio sul dritto simbolo della municipalità.

Dimenticavo: Il termine Fiorino deriva dal latino fios ossia giglio, il simbolo appunto della Firenze Repubblicana conteso ovviamente anche tra Ghibellini (giglio bianco in fondo rosso) e Guelfi (giglio rosso in fondo bianco)

Il Fiorino, 3,53 grammi d’oro a 24 carati, è la moneta che nel medioevo s’impone sul decadente denario di lunga storia Romana e Carolingia e diventa la valuta di riferimento per l’intera Europa.

Ecco perché….

Questa voce è stata pubblicata in Grammi, News e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...