Uno scellino nella capsula del tempo


[78° grammo]

Boston, 1795; si inaugura la costruzione del nuovo palazzo governativo: la State House. Due persone importanti si fanno avanti, sono patrioti, nomi famosi della rivoluzione americana. Uno dei due, Samuel Adams è l’attuale governatore del  Massachusetts, l’altro Paul Revere, è un incisore, incaricato di realizzare i rivestimenti del palazzo. Mentre vengono posate le prime pietre, i due ci infilano una scatola verde e la sotterrano: è una capsula del tempo.

AdamsRevere

Il loro obiettivo è mandare un messagio nel futuro; come? Con una scatola solida e capiente nella quale inserire degli oggetti messaggeri, che parlino alle persone del futuro, di quel luogo, di quel periodo, di quella storia.

Pensateci un attimo: cosa mettereste in una capsula del tempo?

Mentre ci pensate andiamo avanti nel tempo

Boston, 1855; nel corso di lavori di ristrutturazione la capsula viene ritrovata ed aperta. Visti il contenuto, Il governatore fa sostituire la scatola con una in lega di ottone, e ci aggiunge degli oggetti dell’epoca. La capsula viene quindi richiusa e ricollocata dov’era, nelle mura del palazzo.

Boston, 2015; alcuni operai stanno riparando una perdita d’acqua e casualmente  (ri)scoprono la capsula del tempo di Adams e Revere. Il 6 gennaio la scatola viene aperta durante una cerimonia pubblica al Museum of Fine Arts, di  Boston.

(AP Photo/Steven Senne)

(AP Photo/Steven Senne)

Capsula del tempo di Boston

(AP Photo/Steven Senne)

 Bene, ora è arrivato il momento di dire cosa c’è dentro

  • Cinque giornali, messi durante il primo ritrovamento.
  • Una medaglia con l’effige di George Washington,
  • dei documenti di epoca coloniale,
  • una piastra d’argento commemorativa della State House,
  • ma soprattutto 23 monete.

Alcune di queste ultime risalgono alla seconda metà dell’ottocento, quindi aggiunte durante il primo ritrovamento. Ma altre sono state messe direttamente da Adams e Revere, ed in particolare quella mostrata nella foto.

PineTree Coin - Capsula del tempo di Boston

(AP Photo/Steven Senne)

Non è un caso che abbiano scelto proprio quella, perchè è un vero pezzo di storia americana. Si tratta di una moneta da 12 pence (1 scellino) tipo PineTree, con data 1652.

Che messaggio hanno voluto mandare nel futuro Adams e Revere, mettendo nella capsula del tempo questa moneta, che li ha preceduti di oltre cento anni?

Forse un messaggio di libertà.

Questa è uno dei primi esempi di moneta coloniale americana, ossia coniata sul posto, e quindi, di fatto, una moneta tecnicamente illegale. Le colonie ed i coloni sottostavano ovviamente alla legge inglese e quindi non potevano certo battere moneta su territorio inglese, diritto che spettava al solo sovrano britannico. Ricordiamo che nella metà del 1600 l’impero britannico aveva colonizzato buona parte della fascia costiera orientale americana,  stabilendo quelle che diventeranno le famose tredici colonie inglesi. E per la legge in vigore, non solo era vietato battere una moneta, ma tutto quello che di valore veniva trovato o prodotto nelle colonie doveva arrivare alla madre-patria inglese.

Questi 12 pence – Pine Tree, arrivati fino a noi nella capsula del tempo, ci dicono quindi una cosa precisa: che nella metà del 1600, i coloni hanno smesso di essere degli Inglesi trapiantati ed hanno incominciato a sentirsi Americani, a pensare da Americani. Il bisogno di una propria moneta per i loro commerci era anche il segnale di una voglia di indipendenza che arriverà un centinaio di anni dopo.

pine shilling

Sul dritto della moneta è rappresentato l’albero del pino, il cui legno costituiva tra le maggiori risorse da esportazione per i coloni, contornato dal nome della colonia MASATHVSETS, che probabilmente richiama al nome dato dai nativi a quella zona.

Sul rovescio: NEW ENGLAND sul contorno a richiamare il nome della zecca e della regione, sotto XII per il valore (12 pence) e la data 1652. Questa data nasconde un piccolo stratagemma. A prescindere dalla vera data di coniazione, queste monete riportavano sempre 1652, sia perchè erano l’anno di nascita di quella zecca, sia perchè in quell’anno non c’era un regno inglese ma la repubblica di Oliver Cromwell. Era quindi un tentativo per dire: “questa moneta non è illegale perchè è stata battuta in un anno in cui non c’era un Re”. Ma forse anche per richiamare agli ideali repubblicani, che saranno quella della rivoluzione.

Ecco perchè Adams e Revere hanno messo lo Scellino PineTree nella loro capsula del tempo.  Voi avete pensato a cosa mettereste?

P.S. la capsula probabilmente verrà richiusa con nuovi oggetti e ri-sotterrata nella State House dovè rimarrà fino al terzo ritrovamento

APPROFONDIMENTI

http://www.ilpost.it/2015/01/07/capsula-tempo-boston-aperta/

http://it.wikipedia.org/wiki/Capsula_del_tempo

Questa voce è stata pubblicata in Grammi, News e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...