la storia in 20 Centesimi


[75° grammo]

Una delle cose più interessanti ed affascinanti che si possono fare con delle monete, a mio parere, è la lettura della Storia per confronto (guarda nella categoria Confronti). Basta metterne in fila anche solo un paio, coniate in una sequenza temporale ristretta e confrontarne il messaggio di comunicazione, le fattezze, i segni, i metalli utilizzati. Dal confronto si posso capire tante cose, l’avvicendarsi degli eventi storici, il cambiamento, le crisi o i boom.

Questa volta vi propongo il confronto tra due 20 centesimi del periodo Vittorio Emanuele III: 1) 20 cent Libertà librata; 2) 20 cent. Esagono

ITA20c1318

collezione privata

20 centesimi Libertà librata

Il rovescio mostra una donna, allegoria della Libertà, che si libra nell’aria con una fiaccola in mano. La moneta è in nichelio 975, metallo argenteo molto apprezzato, ed è stata emessa a partire dal 1908. L’immagine richiama la belle epoque l’epoca bella, intesa come quella della libertà e del benessere, l’epoca bella perché precede quella della guerra: la Grande Guerra. Proprio durante il periodo della prima Guerra Mondiale la coniazione di questa moneta venne sospesa, perché il costoso nichelio 975 era utilizzato anche per fini bellici. ovviamente prioritari.

20 centesimi Esagono (monete di emergenza)

Emessi dal 1918 al 1920; l’Esagono sostituisce la Libertà librata. Perché? Un motivo è quello che ho scritto sopra: il nichelio serviva per ragioni belliche e i “Libertà librata” non potevano essere emessi. Però c’era un problema: buona parte degli spiccioli erano scomparsi dalla circolazione a causa degli speculatori che ne avevano fatto incetta e bisognava metterne altri in circolazione. Come fare tenendo conto della carenza di metallo? Servivano delle monete di emergenza

Si pensò di riutilizzare i vecchi 20 centesimi di Umberto I, emessi dal 1894 al 1895. Questi vecchi nichelini erano stati coniati con una lega di rame 750 e nichelio 250 e nei magazzini della zecca ne giaceva una enorme quantità, dopo che vennero ritirati dalla circolazione a partire dal 1909.

20cent Umberto I

Quindi i nichelini di Umberto I furono riutilizzati e riconiati battendoci sopra la nuova impronta dei 20 cent Esagono. Un esempio di riuso, come diremmo oggi, che in numismatica non era una novità.

I cent. Esagono sono quindi una moneta di emergenza e se confrontati con i cent Libertà librata si nota come siano più poveri sia dal punto di vista artistico sia da quello dei materiali. A vista si capisce che l’Esagono ha fatto la guerra !

Leggi gli altri Confronti

Questa voce è stata pubblicata in Confronti, Grammi e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a la storia in 20 Centesimi

  1. grammidistoria ha detto:

    eh si, hai ragione, è una delle monete italiane più belle, molto fascinosa. Devo anche dire che personalmente sono molto attratto dalle monete tipo Esagono, monete che si allontanano dal canone del tempo e che di solito hanno dietro delle storie interessanti, che rappresentano dei passaggi importanti della storia.

  2. Daniele Riva ha detto:

    Tra l’altro la prima moneta, quella con la Libertà librata, è, a mio parere, la più bella emessa in Italia. Naturalmente la seconda è tra le più orrende, insieme ai mini 50 e 100 lire della fine della Repubblica, e al 2 euro commemorativo per i dieci anni dell’Unione Monetaria Europea (2009) – anche se lì la scelta è dell’UE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...